Lunedì - Giovedì : 08:00-20.00 solo su appuntamento

Notizie

La Protesi Totale Dell’Anca Per Pazienti Giovani

Al numero sempre crescente di protesi totali dell’anca in pazienti giovani, corrisponde un numero di casi di revisione sempre più alto. Questo è dovuto ad un’usura eccessiva del polietilene con pazienti giovani attivi, la qualcosa conduce inevitabilmente ad una osteolisi e, di conseguenza, ad una mobilizzazione della protesi. Per tale ragione, si è cercata attivamente una soluzione articolare alternativa al metallo su polietilene che, grazie alle migliori proprietà in misura, potesse risolvere questo grave problema. Al momento le soluzioni alternative ceramica su ceramica e metallo su metallo sembrano essere le più idonee per pazienti giovani ed attivi.

Leggi tutto: Protesi Dell’Anca In Pazienti Giovani

ADNkronos-logo

Roma, 15-mar-11 13:51. (Adnkronos Salute) - Nuovo protocollo chirurgico per la protesi d'anca: dopo cinque giorni si va a casa, senza necessità di una lunga fisioterapia e riducendo al contempo i rischi di complicanze. Il protocollo è frutto dell'attività del gruppo 'Anca Clinic', centro di fama internazionale specializzato nella chirurgia dell'anca, con sede a Roma e a Ghent (Belgio), diretto da un pioniere in questo settore, Koen de Smet, e da Alessandro Calistri.

Leggi tutto: Chirurgia: Nuovo protocollo protesi anca, meno rischi e fisioterapia ridotta

Introduzione
L’ultimo membro della famiglia BIOLOX®, BIOLOX® delta, è un materiale composito ceramico conte- nente grani di zirconio e piastrine di esalluminato di stronzio disperse uniformemente, che offrono – ri- spetto all’allumina monolitica – maggiore resisten- za alla frattura, robustezza e resistenza all’usura. È una scelta molto popolare per i dispositivi di sosti- tuzione d’anca; dal suo lancio sono stati impiantati 2,6 milioni di testine e 1,1 milioni di inserti BIOLOX® delta in tutto il mondo. Si è visto che alcuni disposi- tivi metallo su metallo, che notoriamente rilasciano ioni cromo e cobalto, producono effetti tossici. BIOLOX®delta, tuttavia, contiene anche ioni cromo trivalente, che sostituiscono casualmente gli ioni di alluminio trivalente nella matrice di allumina. Nono- stante il forte legame con il lattice di allumina, l’e- ventuale rilascio di ioni cromo deve ancora essere di- mostrato sperimentalmente. Se BIOLOX®delta fosse del tutto compatibile in termini di rilascio di ioni, po- trebbe rappresentare un’ottima alternativa agli ac- coppiamenti metallici

Leggi tutto l'articolo...

Fonte: http://www.ceramtec.com/files/mt_ceranews_2014_01_it.pdf

 

ADNkronos-logoChirurgia: In Italia prima protesi 'copri-anca' senza cemento

Rivestimento invece di sostituzione riduce il dolore e migliora possibilità prestazioni

Roma, 28 apr. (Adnkronos Salute)- Primo intervento in Italia per l'impianto di una protesi 'copri -anca' senza l'uso del cemento, a totale ancoraggio biologico. Rivestire l'anca con materiale tecnologico antiusura, invece 'aggredire' l'osso, è la nuova frontiera - meno invasiva, più conservativa e particolarmente adatta ai giovani pazienti - in questo settore della chirurgia ortopedica. Ed ora si fa un ulteriore passo avanti per rendere: ancora più 'naturale' e meno doloroso l'intervento, di maggiore durata l'impianto e per consentire al paziente di tornare a svolgere prestazioni fisiche altrimenti limitate.

Leggi tutto: Chirurgia: In Italia prima protesi 'copri-anca' senza cemento

Diametro e tecnica operatoria

Influenza delle variabili operatorie sui risultati della PTA

Dr. Koen de Smet – specializzato nella chirurgia dell’anca – è direttore dell’Anca Medical Centre di Gand (Belgio) e dell’Anca Clinic di Roma. Il Dr. de Smet ha impiantato oltre 3000 artroprotesi di rivestimento dell’anca, risultando così a livello mondiale uno degli utenti più esperti della protesi di rivestimento.
Attualmente Il Dr. de Smet è alla guida di uno studio osservazionale prospettico per l’uso di un nuovo tipo di impianto d’anca con accoppiamento ceramica/ceramica la cui particolarità è il cotile non modulare: il guscio metallico viene fornito con un inserto già premontato.

Leggi tutto...

Yahoo! Notizie

Chirurgia: Debutta a Roma Protesi d'Anca Bilaterale Per Giovani Sportivi

Mer 3 Feb - 14.16

Roma, 3 feb. (Adnkronos Salute) - Ha fatto il suo debutto nella Capitale una nuova tecnica di protesi d'anca bilaterale di superficie. Un sistema innovativo per l'Italia, ma già utilizzato con successo in altri Paesi, che promette grossi vantaggi nella riabilitazione ed è particolarmente indicato per persone giovani, che fanno sport e, dopo l'intervento, non intendono rinunciare a tuta e scarpe da ginnastica. "Le prime operazioni di resurfacing bilaterale d'anca, con protesi in cromo-cobalto, sono state eseguite in dicembre a Roma su un uomo di 41 anni e una donna di 43, entrambi con artrosi bilaterale", spiega all'ADNKRONOS SALUTE il chirurgo Alessandro Calistri, 32 anni, specialista in ortopedia e traumatologia che ha operato i due pazienti e collabora con il pioniere della chirurgia protesica dell'anca, il belga Koen De Smet, sia in Belgio che in Italia. "Oggi entrambi sono già tornati a fare sport". I 'pazienti zero' - un giovane molto sportivo e una mamma che aveva sempre fatto attività fisica prima dell'artrosi, e ora è tornata a cimentarsi in nuoto e jogging - sono secondo lo specialista ideali per illustrare i vantaggi di questo approccio. "Infatti questo intervento - spiega l'ortopedico - consente, una volta impiantate le protesi, anche di correre la maratona. Anziché togliere il collo del femore, questo si pulisce e si incappuccia. Risparmiando l'osso, si permettono inoltre ulteriori eventuali operazioni". Oggi l'Italia vanta un record europeo nel numero di protesi d'anca annuali, circa 70 mila contro le 150 mila in tutta Europa. "Non siamo un polo di attrazione europeo in questo settore - rileva Calistri - dunque forse questi numeri eccessivi sono spia di un problema". Secondo Calistri ci sono infatti molti fallimenti, e i costi sono troppo elevati. "L'approccio bilaterale è particolarmente utile, quando c'è l'indicazione, perché intervenire in un'unica seduta porta non solo a una contrazione dei costi, ma anche dei tempi della riabilitazione, evitando al paziente oltretutto i fastidi di un doppio intervento". Il fatto è che in Italia fino a pochissimo tempo fa questo intervento, promosso da studi internazionali, non si faceva. "Occorre ridurre al minimo i tempi chirurgici, e questo è possibile solo in centri altamente specialistici". Proprio l'esperienza di De Smet nella sua clinica in Belgio, l'Anca Medical Center (Amc) di Ghent, dove sono sono stati eseguiti oltre 200 interventi di questo tipo, "ci ha permesso di ottimizzare i tempi e praticare anche in Italia il resurfacing bilaterale". L'operazione dura quasi 3 ore, in anestesia totale e senza la necessità di trasfusioni di sangue. I pazienti tornano in piedi dopo un giorno e la riabilitazione, più delicata del solito per i primi 5 giorni "perché si ha la sensazione come di 'galleggiare', poi diventa "assolutamente 'in discesa': non c'è, infatti, lo sbilanciamento tra l'anca operata e quella non trattata", conclude lo specialista.

http://it.notizie.yahoo.com/7/20100203/thl-chirurgia-debutta-a-roma-protesi-d-a-6a24347.html

 

yahoo-newsMilano, 21 ago. (Adnkronos Salute) - Debutto nella Capitale per la prima protesi d'anca in ceramica hi-tech impiantata in Italia. L'intervento è stato eseguito oggi nella clinica privata Valle Giulia di Roma da un pioniere della chirurgia protesica dell'anca, il belga Koen De Smet, e dal giovane chirurgo romano Alessandro Calistri, 32 anni, specialista in Ortopedia e Traumatologia che collabora con De Smet da alcuni anni, sia in Belgio che in Italia.

{Leggi tutto su Yahoo Italia...}

Leggi tutto: Yahoo: Prima Protesi d'Anca In Ceramica Hi-Tech Debutta a Roma

By Koen De Smet, MD; Alessandro Calistri, MD
AMC Ghent, Krijgslaan 181, 9000 Ghent, Belgium
published on: http://www.surfacehippy.info/acousticphenomenahr.php

Background: While providing superior hardness and improved wear characteristics, hard bearings such as metal-on-metal, or ceramic-on-ceramics bearings have different lubrication properties than hard on soft (metal- or ceramic-on-poly) bearing couples. A failure in this lubrication mechanism in metal-on-metal resurfacing prostheses can lead to squeaking and has been reported by different authors. Other more frequently encountered acoustic phenomena in resurfacing are clicking, popping or grinding noises that patients may experience in different episodes of their prosthesis life.

Leggi tutto: Fenomeni Acustici nelle Protesi di Superficie

Nell' ultima parte del 2008, l'ANCA-Clinic  aprirà un nuovo centro specializzato nella chirurgia  dell'anca a Roma, Italia. I pazienti italiani avranno la possibilità di essere visitati  e trattati per le loro problematiche all'anca nel loro proprio paese.

Il Dott. Alessandro Calistri (a tempo pieno) ed il Dott. Koen De Smet (part-time) formeranno il cuore del personale medico della clinica. Per interventi chirurgici la lunga esperienza e professionalità della  Clinica "Valle Giulia" saranno a disposizione dei pazienti che si rivolgeranno a noi.

 

Leggi tutto: Apertura Anca Clinic Italiana !